Sala della comunità

Il Cinecircolo Acquabella utilizza la “Sala della Comunità” della Parrocchia S. Croce per le proiezioni dei film programmati per il Cineforum.

Per oltre 7 anni (fino al 2008), il cinema della Parrocchia di S. Croce, intitolato a S. Pancrazio, era rimasto chiuso per inagibilità dei locali con conseguente chiusura delle varie attività che si svolgevano compreso il Cineforum, è venuto a mancare quindi, un importante punto di riferimento ed aggregazione della comunità.

Si sentiva già da tempo nelle persone e nella zona, la necessità di trovarsi per mettere in comune esperienze di vita, di confrontarsi. Fortemente voluta, con la buona volontà di molti, coraggio e spirito di dedizione, è rinata così, dopo la ristrutturazione della sala cinema, la “Sala della Comunità di S. Croce” che ora, nelle serate di apertura, è evidenziata da una scritta illuminata.

Riunisce nel locale attività sociali, culturali e pastorali, come la visita del Cardinale Dionigi Tettamanzi, è struttura che opera sul territorio. La Sala risponde a finalità di formazione, vuole essere un luogo di incontro e di dialogo tra persone diverse ma che vogliono approfondire le proprie conoscenze su varie tematiche. Unisce giovani e meno giovani, aggrega gruppi attivi come la compagnia “Piccola Ribalta” che lavora con adulti ed adolescenti portando in scena rappresentazioni varie sia laiche che sacre, qui i giovani possono confrontarsi con le altre generazioni con finalità di approfondimento ed esprimendo sentimenti, sensazioni, emozioni.

Vi si svolgono anche attività musicali come il concerto gospel composto da parrocchiani e non in occasione delle feste natalizie.

La Sala offre momenti di aggregazione mirata al servizio  ed alla solidarietà, come gli incontri tenuti dal gruppo “Terza età” dove i problemi sembrano più lievi se affrontati insieme e sono anche momenti di svago e di ritrovo.

Riunisce allievi e genitori delle varie scuole che allestiscono spettacoli con i più piccoli dando la possibilità alle varie famiglie di conoscersi e familiarizzare, di fare nuove amicizie.

Nella Sala si sono creati momenti di incontro e di confronto come le serate del Cineforum gestito dal Cinecircolo Acquabella, fiore all’ occhiello della nuova gestione della”Sala della Comunità”. In queste serate si creano momenti di cultura e di dialogo tra opinioni diverse  su temi della cinematografia e sulle tematiche presentate che portano ad evidenziare problematiche reali di vita vissuta. Le serate possono dare anche la possibilità di imparare anche solo con l’ ascolto degli  altri ed assistendo al dibattito che segue a tutte le proiezioni.

Se poi guardiamo al cinema in se, mentre sale in zona chiudono,  la “Sala della Comunità di S, Croce” ha riaperto i battenti perché non è solo cinema, ma molto, molto di più, vuole essere, come si è visto, un momento di incontro di tutti, persone lontane o più vicine, vuole offrire un servizio al territorio ed ai suoi cittadini, vuole entrare nella realtà locale per diffondere autentici valori umani e cristiani.

Si conoscono persone nuove e si vengono a scoprire carismi impensabili in persone che nemmeno ci si poteva immaginare.;

Marco Toniolo

Home · Contatti
© Cinecircolo Acquabella 2010